ETNA E LE SUE INDIMENTICABILI ESCURSIONI

Il più grande vulcano attivo in Europa: l’Etna, è uno dei più alti del mondo.

Secoli di eruzioni hanno trasformato il paesaggio circostante, trasformando la flora e la fauna mediterranea tipica della Sicilia in un ambiente suggestivo quasi lunare: il parco naturale dell’Etna.

Grazie a numerosi sentieri naturalistici vengono effettuate numerose ESCURSIONI aperte  a tutti. Inoltre il vulcano presenta diverse bocche sparse a varie altitudini, prodotte dalle varie eruzioni nel tempo, di facile accesso da parte dei visitatori. C’è una varia scelta di tipologie di ESCURSIONI: l’escursione con degustazioni, escursione al tramonto, escursione delle Gole di Alcantara, trekking, tour in 500, tour in elicottero e molte altre ancora.

Tra Catania e l’Etna esiste un legame indissolubile: il vulcano domina la città dall’alto e ridisegna il panorama e il paesaggio.

Un paesaggio vasto e vario che va dalla fascia costiera affacciata sulle acque dello Ionio, alle vaste campagne interrotte da agrumeti e vigneti, dai fitti boschi di castagni e querce alla natura più brulla e quasi lunare pian piano che ci avvicina alla vetta dell’Etna, da cui  si gode di uno spettacolare panorama sulla Sicilia, fino all’isola di Malta.

Durante la notte, quando il vulcano è in eruzione, la vista è molto suggestiva. Potrete vedere un fiume di lava che scorre lungo le pareti del monte e zampilli. L’immagine che vi si parerà davanti sarà quella di un meraviglioso cielo illuminato.

Da non perdere la Valle del Bove (depressione vulcanica), un’enorme conca sul versante orientale del vulcano, le cui pareti, alte fino a 1000 metri, sono incise da profondi canyon e la Grotta del Gelo, una imponente cavità vulcanica in cui si è formato un ghiacciaio perenne.

Stupende le Grotte dell’Alcantara, formatesi nel corso dei secoli grazie all’azione erosiva delle fredde acque dell’omonimo fiume, che si può ripercorrere legati con delle funi gli uni agli altri.

Le escursioni sul vulcano Etna si possono svolgere in qualsiasi condizione meteo a meno che il tempo sia davvero proibitivo. Per questo motivo, l’abbigliamento è fondamentale per poter affrontare al meglio i tour e non farsi cogliere impreparati dal meteo e dai cambi repentini di temperatura, in media vi è uno sbalzo di temperatura di circa 10 gradi in meno rispetto alla città di Catania e a volte potrebbe esserci un forte vento alle alte quote che diminuisce la temperatura percepita dal corpo. La soluzione migliore è vestirsi a strati in modo tale da potersi coprire o svestirsi a seconda delle temperature.

Si consiglia di indossare sempre pantaloni lunghi anche in estate. Indossare una t-shirt, felpa e una giacca antivento se dovessero esserci condizioni climatiche più rigide. Un altro aspetto da non trascurare è rappresentato dalle scarpe da indossare in quanto il terreno è sdrucciolevole e quindi si rischia di scivolare, è consigliabile utilizzare degli scarponcini da Trekking o delle scarpe sportive con la suola non liscia per non rischiare cadute, si sconsiglia l’uso di scarpe aperte e poco comode.

E non possiamo certo tralasciare Catania bisogna assolutamente visitarla,  la cosa che colpisce di più è l’utilizzo della pietra lavica per la costruzione di chiese, palazzi, monumenti.

Un’altra cosa da visitare oltre il suo centro storico, il lungomare e la Riviera dei Ciclopi sono i verdeggianti giardini.Quando uno pensa al vulcano a tutto pensa fuorché al verde. Eppure le ceneri vulcaniche sono terreno fertilissimo, sia per i boschi sia per le coltivazioni (e gli aranceti della piana di Catania lo testimoniano meglio di qualsiasi altra cosa). Mentre siete in giro per esplorare la provincia, date un’occhiata anche ad alberi e giardini: troverete meraviglie.